Guida Vitae

Associazione Italiana Sommelier

RECENSIONE 2017
Possiamo riconoscere al gruppo di amici dell’azienda La Masera dinamicità e simpatia, oltre naturalmente alla qualità del vino che producono. L’idea, nata per scherzo e per scommessa, si è consolidata e radicata anche a livello commerciale. Ognuno di loro è rimasto legato alla propria attività lavorativa, condividendo con gli altri questo appassionante e impegnativo secondo lavoro. Il vino è capace di dare soddisfazioni insolite che vanno oltre il semplice profitto, e i risultati ottenuti finora hanno raggiunto livelli molto interessanti. Avanti così.
Guida Vitae 2017 assegna:
3 tralci – Erbaluce di Caluso D.O.C.G. Anima 2015: Paglierino chiaro con riflessi verdolini. Gioca tutta la sua personalità sulla fragranza di frutti bianchi, pera e agrumi, e sulle note di erbe aromatiche e camomilla. Al palato emerge la nota sapida tipica dell’erbaluce, è fresco di acidità, diritto e continuo nel sapore nervoso e dissetante. Vinificato esclusivamente in acciaio. Fiori di zucchina ripieni di merluzzo.
3 tralci – Erbaluce di Caluso D.O.C.G. Macaria 2014: L’erbaluce maturato in legno rivela un quadro olfattivo particolare, articolato su profumi agrumati di erbe alpine, avvolte da note delicatamente tostate e leggermente fumé, in un dialogo ordinato e preciso. In bocca esprime freschezza e pienezza, con una gradevole persistenza. Sosta per 10 mesi in barrique. Triglie al vapore.
2 tralci – Erbaluce di Caluso Spumante D.O.C.G. Masilé 2011: Brillante paglierino, perlage fine e discretamente persistente. Profumi semplici di frutta fresca, che fanno da base alla delicata fragranza dei lieviti. In bocca è fresco e sapido, con finale piacevolmente amarognolo. Sosta per 48 mesi sui lieviti in bottiglia. Animelle fritte.
2 tralci – Canavese Rosato D.O.C. 2015
2 tralci – Canavese Barbera D.O.C. Monte Gerbido 2014

RECENSIONE 2016
Un gruppo di amici di Settimo Rottaro nel 2005 concretizza un sogno che aveva stuzzicato la loro giovinezza: valorizzare l’erbaluce, tipico vitigno del loro territorio canavesano. Inizialmente pensavano di concentrare l’attenzione sul Caluso passito, poi la produzione si è spostata sulle varie tipologie, fermo e spumante, compresa una esigua produzione maturata in piccoli fusti di rovere. Non è mancata inoltre la presenza di nebbiolo e barbera, a completare il progetto. Ormai sono trascorsi dieci anni, il sogno si è concretizzato e consolidato, i vini sono buoni, obiettivo riuscito.
Guida Vitae 2016 assegna:
2 tralci – Erbaluce di Caluso D.O.C.G. Anima 2014
2 tralci – Erbaluce di Caluso D.O.C.G. Macaria 2012
3 tralci – Erbaluce di Caluso Spumante D.O.C.G. Masilé 2012
3 tralci – Erbaluce di Caluso Passito D.O.C.G. Venanzia 2010
2 tralci – Canavese Rosato D.O.C. 2014
3 tralci – Canavese Nebbiolo D.O.C. 2012
2 tralci – Canavese Barbera D.O.C. 2013